Networking con altri progetti

 

logo1L’obiettivo principale del progetto è la conservazione della popolazione nidificante di berta minore (Puffinus yelkouan), una delle poche specie di uccelli marini presenti nel Mediterraneo e che si riproduce su Tavolara con una popolazione stimata fra 10.000 e 13.500 coppie, di gran lunga la principale della specie, la cui consistenza numerica complessiva è oggi stimata in circa 15.000 – 30.500 coppie.

www.lifepuffinustavolara.it


logo_resmarisIl progetto RES MARIS – “Recupero di habitat minacciati nell’area marina Capo Carbonara, Sardegna”, cofinanziato dal programma comunitario LIFE+, si pone come obiettivo la conservazione e il recupero degli ecosistemi marini e terrestri che costituiscono la spiaggia sommersa e quella emersa, in particolare gli habitat prioritari 2250* “Dune costiere con Juniperus spp.”, 2270* “Dune con foreste di Pinus pinea e/o Pinus pinaster” e 1120* “Praterie a posidonia (Posidonion oceanicae)” della Direettiva 92/43/CEE ricompresi nel SIC ITB040020 “Isola dei Cavoli, Serpentara, Punta Molentis e Campulongu”.

www.resmaris.eu


logo

Il UE LIFE+ Malta Seabird Project mira a creare un inventario di aree marine importanti per gli uccelli (IBA) per tre specie di uccelli marini; Yelkouan Shearwater (Puffinus yelkouan), Berta maggiore (Calonectris diomedea) Hydrobates Pelagicus (Hydrobates pelagicus).

E’ il più grande progetto di ricerca incentrato sulle popolazioni di questi uccelli marini nelle isole maltesi. Il progetto si basa sulla conoscenza ottenuta dal precedente Progetto LIFE Yelkouan Shearwater completata nel 2010 e attraverso lo stato dell’arte delle tecnologie identifica le aree in mare che saranno designate per la protezione da parte del governo di Malta.

www.maltaseabirdproject.org


Logo

Il progetto mira a facilitare l’adattamento di Falco eleonorae a fronte dei futuri cambiamenti climatici con l’attuazione di una serie di azioni di conservazione. In particolare, gli obiettivi del programma sono:

– Il miglioramento delle prestazioni di riproduzione delle specie, (a) riducendo le perdite d’uovo e il tasso di mortalità dei nidiacei (b) migliorando la qualità e aumentando la disponibilità dei siti di nidificazione e (c) migliorando la disponibilità e la qualità delle prede.
– Il miglioramento dello stato di conservazione della specie nelle aree di foraggiamento sia all’interno del suo areale (a) identificando le aree di foraggiamento utilizzate dalla specie, (b) valutando la qualità e l’impatto dell’uso del suolo in queste zone, (c) creando reti tra esperti e organizzando workshop per aiutare, progettare e promuovere misure efficaci di mitigazione.

www.lifefalcoeleonorae.gr


logoIl Life PonDerat è un progetto co-finanziato dall’Unione Europea che ha come obiettivo il miglioramento dello stato di conservazione di specie e habitat delle isole Pontine. In particolare, l’obiettivo è quello di tutelare alcune specie di uccelli marini, come la Berta maggiore e la Berta minore (gli albatros del Mediterraneo), gravemente minacciate dalla predazione dei ratti sui pulcini, e gli habitat tipici delle isole del Mediterraneo, presenti con lembi importanti e significativi proprio nelle isole Ponziane, messi a rischio dalla presenza di specie animali e vegetali aliene.

www.ponderat.eu


LogoIl progetto Life Go Park si focalizza sulla necessità di rendere gli individui consapevoli dell’importanza della collaborazione tra uomo e natura. L’esperienza vissuta a contatto con la natura rappresenta il modo migliore per poter incrementare i livelli di attenzione ed interesse collettivo verso la tutela della biodiversità e la conservazione dell’ambiente.
Tale processo di conoscenza e responsabilizzazione dei cittadini non avviene solo attraverso l’informazione ma, anche e soprattutto, attraverso l’esperienza diretta, la visione e la frequentazione dei luoghi da proteggere che riducono la distanza ed aumentano il livello di sensibilità ed attenzione rispetto ai problemi naturalistici.

www.lifegopark.it

Commenti chiusi